Frequenza cardiaca e allenamento (III parte)

Frequenza cardiaca e gambe in gara. Cosa è meglio? Correre ad una specifica frequenza cardiaca e quindi far variare l’andatura o il passo in base a quest’ultima, oppure correre ad una specifica andatura e lasciare che sia la nostra frequenza cardiaca a variare?

Devi eseguire il login per vedere il contenuto di questo articolo/pagina. Non sei registrato? Registrati qui!

Commenta per primo

Lascia un commento